e di almeno 95 all’esame di maturità. In caso di ex aequo, prevarrà il punteggio della prova di ingresso; in caso di ulteriori ex aequo prevarrà il/la candidato/a con un reddito ISEE inferiore.

Sono esclusi gli studenti ai quali, in seguito alla prova di ingresso, vengano assegnati obblighi formativi aggiuntivi.

Anche gli studenti che abbiano sostenuto e superato, nella sessione anticipata del mese di marzo 2016, il test di verifica delle conoscenze per l’ingresso all’Università nell’ambito del Piano Nazionale Lauree Scientifiche promosso da MIUR, dalla Con.Scienze e Confindustria, possono partecipare alla selezione delle borse di studio ma saranno obbligati a sostenere la prova di ingresso del 16 settembre 2016 esentandoli però dal pagamento della quota di € 25.

Al vincitore l’importo della borsa di studio sarà erogato in tre rate, e precisamente:

1) la prima rata da € 1.000 a seguito della redazione della graduatoria di merito e ad iscrizione regolarmente effettuata;

e di almeno 95 all’esame di maturità. In caso di ex aequo, prevarrà il punteggio della prova di ingresso; in caso di ulteriori ex aequo prevarrà il/la candidato/a con un reddito ISEE inferiore.

Sono esclusi gli studenti ai quali, in seguito alla prova di ingresso, vengano assegnati obblighi formativi aggiuntivi.

Anche gli studenti che abbiano sostenuto e superato, nella sessione anticipata del mese di marzo 2016, il test di verifica delle conoscenze per l’ingresso all’Università nell’ambito del Piano Nazionale Lauree Scientifiche promosso da MIUR, dalla Con.Scienze e Confindustria, possono partecipare alla selezione delle borse di studio ma saranno obbligati a sostenere la prova di ingresso del 16 settembre 2016 esentandoli però dal pagamento della quota di € 25.

Al vincitore l’importo della borsa di studio sarà erogato in tre rate, e precisamente:

1) la prima rata da € 1.000 a seguito della redazione della graduatoria di merito e ad iscrizione regolarmente effettuata;

e di almeno 95 all’esame di maturità. In caso di ex aequo, prevarrà il punteggio della prova di ingresso; in caso di ulteriori ex aequo prevarrà il/la candidato/a con un reddito ISEE inferiore.

Sono esclusi gli studenti ai quali, in seguito alla prova di ingresso, vengano assegnati obblighi formativi aggiuntivi.

Anche gli studenti che abbiano sostenuto e superato, nella sessione anticipata del mese di marzo 2016, il test di verifica delle conoscenze per l’ingresso all’Università nell’ambito del Piano Nazionale Lauree Scientifiche promosso da MIUR, dalla Con.Scienze e Confindustria, possono partecipare alla selezione delle borse di studio ma saranno obbligati a sostenere la prova di ingresso del 16 settembre 2016 esentandoli però dal pagamento della quota di € 25.

Al vincitore l’importo della borsa di studio sarà erogato in tre rate, e precisamente:

1) la prima rata da € 1.000 a seguito della redazione della graduatoria di merito e ad iscrizione regolarmente effettuata;